prossimo incontro

sabato
 
24 novembre 2013
ore 20,30
 
Napoli Stadio San Paolo

classifica

 
Roma 32
Juventus 31
Napoli 28
Inter 25
Fiorentina 24
Verona 22
Genoa 17
Lazio 16
Atalanta 16
Milan 13
Parma 13
Udinese 13
Cagliari 13
Torino 12
Livorno 12
Bologna 10
Sassuolo 10
Sampdoria 9
Catania 9
Chievo 6

Serie A 2013-2014

Mazzarri alla Roma, l'affare può andare in porto

24 aprile 2013
Napoli Club

GAZZETTA - Mazzarri alla Roma, l'affare può andare in porto

   

La tentazione è forte, come l'insistenza dei dirigenti della Roma che vorrebbero affidargli la gestione tecnica per il rilancio del progetto avviato da Zeman e proseguito da Andreazzoli, ma con risultati poco convincenti. E allora, per ricominciare, il club giallorosso vorrebbe ripartire proprio da Walter Mazzarri, da colui che ha contribuito alla crescita del Napoli e che l'ha saputo imporre al grande calcio. Il piano d'intesa tra le parti ha già avuto un primo momento: l'incontro tra Franco Baldini, direttore generale della Roma, e l'avvocato Beppe Bozzo, il professionista che cura gli interessi dell'allenatore napoletano, al quale è stata chiesta la disponibilità ad aprire una possibile trattativa. L'interesse del dirigente romanista non ha colto di sorpresa Mazzarri: l'indiscrezione sul suo addio al Napoli, ormai, è risaputa da due mesi, da quando cioè sono iniziate a circolare le prime voci di un suo probabile passaggio all'Inter o alla Roma. La riconferma, praticamente certa, di Andrea Stramaccioni, ufficializzata dal presidente Massimo Moratti, ha convinto Baldini a riprendere i contatti con Bozzo. Decisione rinviata. Mazzarri ha deciso di rifletterci su bene, prendendosi del tempo. In effetti, parlerà di futuro soltanto dopo che l'aritmetica gli avrà assegnato quel secondo posto blindato, o quasi, dopo la vittoria sul Cagliari e la sconfitta del Milan. Quel giorno, ad attenderlo ci sarà Aurelio De Laurentiis, col quale discuterà di eventuale rinnovo e di progetto tecnico. Il presidente gli ha già fatto pervenire l'offerta economica: 3,5 milioni di euro per due stagioni con un'opzione per la terza. Una condizione di primo livello, dunque. Se dovesse dire si, diverrebbe l'allenatore più pagato della Serie A, insieme con Conte e Allegri. Ma la questione economica potrebbe avere un'incidenza determinante soltanto se dopo l'Inter, anche la Roma dovesse cambiare idea e dirigersi verso un altro allenatore. Ipotesi considerata molto remota, al momento. Anzi, Baldini continuerà a essere vigile, anche se ci sono buone probabilità di mettere sotto contratto l'allenatore napoletano per le prossime tre stagioni.

 

Napoli all'assalto

24 aprile 2013
Napoli Club

Napoli all'assalto: inviati emissari in Brasile per chiudere una grande operazione di mercato


 

Il Napoli è già attivo sul fronte mercato in vista della prossima stagione. La società presieduta da De Laurentiis non vuole farsi trovare impreparata da un'eventuale cessione di Edinson Cavani. L'obiettivo primario del club sarà quello di trovare un attaccante che non faccia rimpiangere il Matador. Secondo quanto riporta l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il club azzurro avrebbe già inviato alcuni emissari in Brasile per chiudere l'operazione Leandro Damiao con l'Internacional di Porto Alegre.

non è detto che vada via

24 aprile 2013
Napoli Club

I top club rallentano: Cavani costa troppo ma De La non fa sconti a nessuno! Una cosa è certa: il Matador ama Napoli e non è detto che vada via


E' il calciatore che tutti desiderano, l'attaccante che ogni allenatore vorrebbe avere in squadra: sarà l'affare dell'anno ma ci sono circa 130 milioni di euro sul piatto per prendere Edinson Cavani. Secondo quanto riporta Il Mattino, il Psg avrebbe offerto circa 55 milioni al Napoli più 10 all'anno di ingaggio ma De Laurentiis meno di un anno fa rifiutò la stessa cifra offerta dai russi dello Zenit di San Pietroburgo.

Gli agenti sono liberi di trattare con qualsiasi club ma il presidente del Napoli non farà sconti sulla clausola. Al di là delle tante ipotesi di mercato un vero e proprio contatto tra la società azzurro e i club interessati al ragazzo non è ancora avvenuto. La trattativa è complessa e difficilmente potrebbe definirsi in tempi brevi. Ma c'è una realtà in tutto questo: Cavani non ha mai chiesto di andar via, ama la città e i suoi tifosi, vive bene e in cuor suo non vorrebbe lasciare Napoli.

L'uruguagio ambizioso di natura sogna mete precise come il Real Madrid che sarebbe rimasto comunque alla finestra. La Francia non è un'ipotesi gradita dal calciatore e i petrodollari del Qatar non serviranno a fargli cambiare idea, poi al Psg c'è Lavezzi e il Matador non sarebbe così entusiasta di ritrovarselo in squadra. Col Real non è mai partita una vera e propria trattativa. L'attaccante ha dato la disponibilità a trasferirsi tra i galacticos ma Florentino Perez tramite il consulente Bronzetti ha fatto sapere che non può spendere oltre i 45 milioni. Tra le piste più accreditate c'è il City ma molto dipende dal futuro di Robero Mancini. Il Bayern invece è quella che disponde di una vera linquidità in tutta Europa.

Alla fine il fuoriclasse uruguagio potrebbe rifiutare le varie proposte, rimanendo al Napoli, come vogliono i tifosi. E come, qualche giorno fa ha lasciato intendere anche il suo manager Claudio Anelucci che nel corso di un'intervista ha dichiarato: "Ma siete proprio convinti che Cavani lascerà Napoli?".

 

Macina terreno

22 aprile 2013
Napoli Club

Macina terreno, sforna assist e guadagna consensi: Mazzarri non può più ignorare Armero


 

Armero è sempre più protagonista in questo Napoli. Questo è quanto emerge dalle ultime partite disputate dagli azzurri, che hanno trovato nell'esterno ex Udinese l'arma in più per scardinare le difese avversarie e raggiungere facilmente la via del gol. Un risultato eccezionale, soprattutto per un giocatore messo alla berlina dall'Udinese nel girone d'andata del campionato, che ha saputo ritrovare la determinazione necessaria per tornare ai massimi livelli nella seconda parte della stagione. Statistiche alla mano, in maglia azzurra il giocatore sudamericano ha giocato sempre al di sopra della sufficienza, e nelle ultime cinque giornate ha messo a segno due assist fondamentali che hanno sbloccato i difficili match con Atalanta e Torino. Ma non è bastato. Nonostante prestazioni degne di nota, condite da suggerimenti perfetti e sgroppate sulla fascia sinistra, il centrocampista colombiano stenta a trovare spazio nell'undici titolare di Mazzarri. Le fasce azzurre sono infatti monopolio del duo Maggio-Zuniga da anni, ma viste le precarie condizioni del centrocampista italiano, ormai lontano ricordo di quel Superbike che incantava le platee e macinava chilometri sulla fascia destra, e le prestazioni (quasi) convincenti del colombiano, il mago Walter non può più restare indifferente alle prestazioni del neo acquisto azzurro, mai domo e sempre decisivo nei momenti importanti. La Champions è a un passo, ed è giusto che anche Armero partecipi da protagonista al raggiungimento del grande traguardo. E l'anno prossimo, chissà, magari entrambe le fasce sventoleranno bandiera colombiana.

 

13 ^ giornata

 
Bologna-Inter
Livorno-Juventus
Milan-Genoa
Napoli-Parma
Roma-Cagliari
Sampdoria-Lazio
Sassuolo-Atalanta
Torino-Catania
Udinese-Fiorentina
Verona-Chievo

Edicola

                              
 
 
 
Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy