prossimo incontro

sabato
 
24 novembre 2013
ore 20,30
 
Napoli Stadio San Paolo

classifica

 
Roma 32
Juventus 31
Napoli 28
Inter 25
Fiorentina 24
Verona 22
Genoa 17
Lazio 16
Atalanta 16
Milan 13
Parma 13
Udinese 13
Cagliari 13
Torino 12
Livorno 12
Bologna 10
Sassuolo 10
Sampdoria 9
Catania 9
Chievo 6

Serie A 2013-2014

SENTITE QUAGLIARELLA

16 maggio 2011
Napoli Club
 

VIDEO - "Il Napoli punta a migliorarsi, la Juve vuole il titolo. Siamo uno step avanti"

 

Vi riproponiamo una parte della conferenza stampa di presentazione di Fabio Quagliarella che, appena arrivato alla Juventus, ricorda quali erano le aspettative dei due club: "Il Napoli deve migliorare l'anno precedente, la Juve punta sempre al massimo: a vincere lo scudetto, ad entrare senza neanche pensarci in Champions. Quindiamo siamo uno step più avanti".

 
 
 
 
 

I SEGRETI SOCIETARI

27 aprile 2011
Napoli Club

 

 

 

 

 

Vertice Castelvolturno: Mazzarri va via?

I SEGRETI SOCIETARI
 
 
 
De Laurentiis ci aveva provato. Pure a Pasqua non aveva dimenticato il suo fido guerriero. Il condottiero dell'armata che ha dato una stagione di soddisfazioni alla città partenopea. In quel di Capri, all' "Anema e Core" l'aveva cantata a squarciagola la storica canzone napoletana. La dedica era tutta per il suo tecnico, che di restare anema e core con la società pare non abbia più tanto interesse. Basta poco per ingolosirsi quando arriva la "chiamata dall'alto". Dall'alto dei soldi e del prestigio, gli unici elementi che dissetano chi è a caccia di fama. Mazzarri, da toscanaccio testardo e vincente, la fama di gloria ce l'ha nel dna. E dall'altra parte del tavolo, il patron azzurro freme e gioca con la visiera bassa la sua partita a poker. Lui che vive il calcio da pochi anni, ma sa che i meriti di un grande gruppo dipendono da un grande allenatore. Il Napoli non è ancora una superbig del calcio europeo, e giocatori dagli stipendi faraonici capaci di risolvere da soli una stagione ancora non li ha. Per questo, il suo cavallo di razza è lo stalliere, che ora ha addosso gli occhi delle migliori scuderie nazionali.

PAURE E MEZZE CERTEZZE - La paura che Mazzarri ceda alla tentazione di trasferirsi è seria. Due sono gli elementi che lo confermano. Primo, il tecnico non ha mai detto esplicitamente di voler restare a Napoli. Il meglio che si sia lasciato scappare di bocca è stato un "ne riparliamo a fine campionato". Secondo, l'incontro di Pasqua a Castelvolturno non lo ha visto presente per la prima parte. All'apparenza solo un dettaglio, ma nella sostanza molto di più. Mai De Laurentiis aveva iniziato un summit societario senza la presenza di tutte le "teste". L'esempio più lampante, quello del luglio 2010, quando il presidente e Bigon attesero l'arrivo di Mazzarri dalla Sardegna prima di sedersi al tavolo e progettare il Napoli della stagione 2010/2011.

IL VERTICE - Mentre i dubbi diventano realtà, De Laurentiis, dall'alto della sua competenza in materia di gestione d'impresa, pianifica il futuro con o senza il suo allenatore. Il vertice di mercato di Castelvolturno è servito a gettare le prime basi. Non si è parlato di acquisti, ma di un possibile "nuovo corso". Logicamente all'altezza con gli obiettivi stagionali in via di raggiungimento. Con il dg Fassone si sono poste le prospettive per nuovi interventi nel settore marketing (probabilmente riguardanti la multietnicità e l'apertura a mercati esteri, su cui tanto vuole puntare il Napoli dal prossimo anno). Con Bigon, invece, il tema caldo è stato il nome di un nuovo possibile timoniere. Giunti a questo punto della stagione, presidente e direttore sportivo sanno di non poter attendere giugno per sapere se Mazzarri resterà o meno all'ombra del Vesuvio, rischiando così di ritrovarsi a dover scegliere un tecnico all'altezza in tempi brevi. Giusto quindi cautelarsi, e, se il mister livornese dovesse lasciare, avere sul taccuino già un nome cerchiato col rosso.

i numeri

26 aprile 2011
Napoli Club

Prossime partite

Serie A - Napoli - 2010-2011 - Statistiche

Statistiche sulla partita
Vittorie
20 Casa 11
Trasf. 9
Sconfitte
9 Casa 3
Trasf. 6
Pareggi
5 Casa 3
Trasf. 2

Distribuzione gol

Segnati 54 Orario Subiti 34
5 0' - 15' 3
9 15' - 30' 6
5 30' - 45' 4
10 45' - 60' 10
5 60' - 75' 7
20 75' - 90' 4
Media a partita: 1.58   Media a partita: 1.00
Media gol in Serie A : 2.45 gol a partita

Marcatori

Edinson Cavani 26
Marek Hamšík 10
Ezequiel Lavezzi 6
Marcatori

Giocatori più utilizzati

Morgan De Sanctis 3 060 min
Edinson Cavani 2 738 min
Marek Hamšík 2 711 min
Giocatori più utilizzati

Ammonizioni ed espulsioni

Giocatori Rosso Giallo
Michele Pazienza 2 8
Hugo Armando Campagnaro 0 11
Paolo Cannavaro 1 8
Ezequiel Lavezzi 0 8
Salvatore Aronica 0 7
Wálter Gargano 0 7
 

Napoli da Benzema ad Inler

26 aprile 2011
Napoli Club

NAPOLI, DA BENZEMA AD INLER PASSANDO PER MAZZARRI

 
Il Napoli sta disputando un grande campionato e se avesse avuto, nell'organico, giocatori in grado di poter sostituire i titolari avrebbe, forse, centrato un traguardo impensabile ed eccezionale: in cinque anni dalla serie C alla conquista del tricolore.

Il raggiungimento di una posizione in classifica valida per ottenere il passaporto alla Champions League, costituirebbe il meritato premio per una compagine che sta meravigliando il mondo intero per le prestazioni ed i risultati ottenuti nell'ultimo quinquennio.

L'obiettivo partenopeo è quello di rinforzare la rosa per la prossima stagione, specialmente in attacco, dove le assenze di Lavezzi e/o Cavani, per infortuni o squalifiche, hanno messo in rilievo i limiti di una squadra che, fondamentalmente, non può fare a meno delle prestazioni di Ezequiel ed Edinson. Riporta sportmediaset.it che dalla Spagna rimbalzano voci di un grande colpo: De Laurentiis vorrebbe regalare a Mazzarri, Karim Benzema, attaccante in rotta col Real Madrid.
Karim Benzema (classe1987) calciatore francese, attaccante del Real Madrid e della Nazionale francese, è un destro naturale. Ricopre il ruolo di seconda punta ma all'occorrenza anche quello di centravanti. È dotato di una discreta visione di gioco, di un'ottima tecnica, di abilità nel controllo di palla, di agilità. Se a queste caratteristiche vengono abbinate un notevole fiuto del gol e grandi capacità realizzative oltre ad un ottimo tiro anche con il piede sinistro, si può affermare che Benzema sarebbe l'attaccante giusto per permettere al Napoli di affrontare la massima competizione continentale, con buone possibilità di ben figurare nell'Europa che conta.

Gökhan Inler e Borja Valero sono i due nomi, maggiormente accostati al Napoli per rafforzare il reparto di centrocampo. Borja Valero Iglesias (classe1985), calciatore spagnolo, centrocampista del Villarreal è il giocatore ideale per completare il reparto perché completo nelle due fasi: forte nella fase di interdizione e molto determinato in quella propositiva oltre ad essere dotato di una buona tecnica individuale. Sembra, però, che il giocatore spagnolo sia nel mirino del Real Madrid ed una eventuale trattativa del club partenopeo con il Villarreal difficilmente andrebbe a buon fine per la concorrenza del club spagnolo. Inler, per i segnali dati nel corso del match casalingo contro l'Udinese e per le ammissioni di De Laurentiis che ha dichiarato di volere il centrocampista svizzero di origine turca, potrebbe sbarcare all'Ombra del Vesuvio nel prossimo campionato. Inler, essendo un centrocampista centrale ambidestro dalla propensione difensiva, abile anche nel far ripartire la propria squadra con precise aperture oltre ad essere in possesso di un notevole tiro da fuori area sarebbe il giocatore giusto per colmare le lacune di un reparto che, attualmente, non ha calciatori con queste essenziali caratteristiche.

Riccardo Bigon ha già provveduto all'acquisto di Federico Fernández (classe1989) calciatore argentino, difensore dell'Estudiantes di piede destro, abile nel gioco aereo, dotato di buona tecnica individuale. Considerando che il d.s. partenopeo è in attesa di avere dai campi di gioco l'ufficialità riguardante la tanta agognata partecipazione nelle Champions League della prossima stagione per poter mettere a segno altri importanti colpi di mercato, si può affermare che De Laurentiis ed il suo staff stanno operando per costruire un Napoli molto competitivo in Italia ed in Europa.

Ultima considerazione riguarda Walter Mazzarri: dopo aver conseguito un obiettivo importante con il suo Napoli, in vista di ulteriori soddisfazioni a livello professionale, cosciente che il club partenopeo avrà poco o nulla da invidiare, in un prossimo futuro, alle big del campionato, può dare ascolto alle voci, molto amplificate e tendenziose, delle Sirene provenienti da altri lidi?
 

13 ^ giornata

 
Bologna-Inter
Livorno-Juventus
Milan-Genoa
Napoli-Parma
Roma-Cagliari
Sampdoria-Lazio
Sassuolo-Atalanta
Torino-Catania
Udinese-Fiorentina
Verona-Chievo

Edicola

                              
 
 
 
Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy