prossimo incontro

sabato
 
24 novembre 2013
ore 20,30
 
Napoli Stadio San Paolo

classifica

 
Roma 32
Juventus 31
Napoli 28
Inter 25
Fiorentina 24
Verona 22
Genoa 17
Lazio 16
Atalanta 16
Milan 13
Parma 13
Udinese 13
Cagliari 13
Torino 12
Livorno 12
Bologna 10
Sassuolo 10
Sampdoria 9
Catania 9
Chievo 6

Serie A 2013-2014

Nuovo DG

2 aprile 2012
Napoli Club

 "Via Fassone, Uva nuovo dg"


Secondo quanto rivelato da Paolo Bargiggia nel corso del programma "Controcampo – Linea Notte", in onda su "Italia 1″, sarebbe arrivata ad un termine l'avventura come direttore generale del Napoli per Marco Fassone. L'attuale dirigente dovrebbe lasciare il suo posto a fine stagione per motivi personali e, dunque, non prolungherà il proprio contratto con i partenopei. Al suo posto sarebbe stato già scelto Michele Uva, già dirigente di Figc e Parma. Inoltre, pare andare verso il rinnovo il d.s. Riccardo Bigon, mentre resta incerto il futuro di Mazzarri. In caso di divorzio dal livornese, la prima alternativa resta Vincenzo Montella.

 

avanti con le seconde linee

2 aprile 2012
Napoli Club

De Laurentiis: Non facciamo drammi, loro più freschi di noi. Ora giocherà anche chi non ha giocato

Nel postpartita, ai microfoni di Mediaset Premium il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis cerca di prenderla con filosofia: “Questa sera la Juventus ha messo più determinazione, e oltretutto non è stata logorata fisicamente e psicologicamente dalla Champions come noi. La partita di stasera non cambia il nostro valore, restiamo un’ottima squadra comunque. Gare come questa ci devono servire per fare esperienza. Non dobbiamo fare drammi, non siamo brillantissimi in questo momento ma ci riprenderemo“. Alla domanda sulle difficoltà di formazione nel prossimo match con la Lazio, la risposta suona come un “consiglio” al suo allenatore: “Le assenze probabilmente ci daranno l’opportunità di vedere in campo altri giocatori della nostra rosa che hanno giocato meno…

Batosta

2 aprile 2012
Napoli Club

 
Una serata da dimenticare

 

Un Napoli rinunciatario e sotto tono viene nettamente superato per 3-0 da una Juventus aggressiva e convinta.
 Dopo una serie di risultati favorevoli maturati fra oggi e ieri, la partita fra Juve e Napoli diventa di un’importanza esagerata per entrambe le compagini.

Il primo tempo termina sullo zero a zero, dopo un match vivace, ma non bellissimo. La Juve è decisamente più intraprendente del Napoli, fa passare tutte le azioni per i piedi di Pirlo, punta molto su traversoni dalle fasce e si rende pericolosa con un paio di colpi di testa su calci piazzati (il punto debole del Napoli).
Verso il 24’ Maggio non ce la fa e deve cedere il posto a Dossena con conseguente avvicendamento di posizione con Zuniga. Intanto i tre tenori non sembrano ancora in vena di acuti.

All‘8’ del secondo tempo, su traversone dalla destra di Pirlo, dopo un´azione confusa in area, Bonucci di destro porta la Juve in vantaggio. All’11’ un gol di Vucinic viene annullato per posizione di offside.
Al 16’ Inler cede il posto a Pandev. Dopo un minuto cartellino giallo per Gargano che, diffidato, salterà la Lazio. Anche Cannavaro, poi, si fa ammonire ingenuamente per un intervento su Borriello.
I tre tenori son ancora non pervenuti.. alla fine Hamsik viene sostituito con Dzemaili al 26’. Lo svizzero, ironicamente, si rende responsabile del secondo gol della Juve, ad opera di Vidal che, entrato in area dalla destra, di destro insacca sul secondo palo con un diagonale potente al 29’.
Alla fine segna pure Quagliarella e adesso è davvero disfatta, iniziata forse dall’uscita di Hamsik in poi.
Zuniga viene espulso per un brutto fallo e il Napoli a Roma giocherà senza esterni... chissà se l’arbitro avesse fatto lo stesso con Lichtsteiner molti minuti prima, come sarebbero potute andare le cose.

(maria rosaria damiano)

Juventus vs Napoli

30 marzo 2012
Napoli Club

 

probabili formazioni


Antonio Conte schiererà un 3-5-2 a specchio per fronteggiare il Napoli. Diversi i dubbi per il tecnico bianconero: nella difesa a tre Barzagli, Bonucci e Chiellini. A centrocampo terzetto composto da Vidal, Pirlo e Marchisio mentre sugli esterni De Ceglie a sinistra e Lichtsteiner a destra (in vantaggio su Caceres). In attacco Vucinic e Matri. Solo panchina per Del Piero, Borriello e Quagliarella.
Pochi dubbi per Walter Mazzarri. Il Napoli scenderà in campo allo Juventus Stadium in formazione tipo: in difesa solito terzetto composto da Aronica, Cannavaro e Campagnaro (in netto vantaggio su Fernandez). A centrocampo Gargano ed Inler al centro con Maggio e Zuniga sugli esterni. In attacco solito tridente.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, De Ceglie; Matri, Vucinic. A disposizione: Storari, Caceres, Giaccherini, Pepe, Del Piero, Quagliarella, Borriello. All. Conte

NAPOLI (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Inler, Zuniga; Hamsik, Lavezzi, Cavani. A disposizione: Rosati, Fernandez, Britos, Dossena, Dzemaili, Pandev, Vargas. All. Mazzarri


13 ^ giornata

 
Bologna-Inter
Livorno-Juventus
Milan-Genoa
Napoli-Parma
Roma-Cagliari
Sampdoria-Lazio
Sassuolo-Atalanta
Torino-Catania
Udinese-Fiorentina
Verona-Chievo

Edicola

                              
 
 
 
Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy